La risposta è sì, operando però nel totale rispetto del contesto architettonico in cui ci troviamo.

L’integrazione o il rinnovamento degli ascensori all’interno di palazzi d’epoca è un aspetto molto interessante del nostro lavoro perché mette in relazione l’aspetto tecnologico con le limitazioni imposte dalle normative. A Trieste vi sono ad oggi, ancora perfettamente funzionanti, ascensori costruiti nei primi anni del secolo scorso, elevatori situati in palazzi protetti dalla Soprintendenza Belle Arti ed alcuni, benché oramai rari, anch’essi a loro volta vincolati.

L’installazione o il rinnovamento di un ascensore è un lavoro molto sfidante perché richiede una grande professionalità, un grande senso di rispetto della sua storia ed un’elevata personalizzazione dei vari componenti: le figure in campo sono molteplici, dall’ingegnere strutturista all’operaio specializzato, passando poi, in alcuni casi, per l’architetto in caso di palazzi o appartamenti di pregio o vincolati.

Ascoop da molti anni opera in contesti regolati dalle belle arti e può vantare una grande esperienza; se sei interessato a rinnovare il tuo ascensore o ad installare uno nuovo in un contesto particolare, contattaci senza impegno!